invece no

le parole sono importanti

Posts Tagged ‘Bruno Giordano

Dai che si può fare

with 3 comments

Fabrizio Favre dal suo blog economico ImpresaVda suggerisce un’idea al sindaco di Aosta, Bruno Giordano: wi-fi gratis in piazza Chanoux per tutto il 2011, aderendo all’iniziativa della rivista Wired (che l’ha già sperimentata a piazza Cadorna, a Milano) per i 150 anni dell’Unità d’Italia. Un bel modo per festeggiare la Storia guardando avanti. Io mi unisco a Fabrizio. Sarebbe cosa molto buona e giusta, specialmente dopo i primi passi mossi dalla Regione nei giorni della millenaria Fiera di Sant’Orso che hanno dimostrato una sensibilità nuova.

Si può fare, basta poco, ma bisogna sbrigarsi. Dai.

Written by andrea chatrian

4 febbraio 2011 at 12:05

Bruno l’ammerecano

with one comment

Parlando con La Stampa dell’agghiacciante situazione in cui versano turismo e commercio in città, il sindaco di Aosta Bruno Giordano non è proprio riuscito a contenersi:

che la “mission” del capoluogo sia quella di affermarsi sempre di più nel campo dell’offerta turistica internazionale è un “must” di questa amministrazione, come promesso ai cittadini in campagna elettorale.

Poi, se avanzasse tempo, si potrebbe anche ricominciare a parlare in italiano.

Written by andrea chatrian

20 agosto 2010 at 20:15

La fattoria degli animali

leave a comment »

Il Vecchio Leone Radicale ha fatto gli auguri al sindaco del Leone (di montagna) che ha vinto le elezioni con un programma da talpa (“già che scaviamo, scaviamo di più”). I suoi gattini, alleati con il Galletto e vicini al Gabbiano, non l’hanno presa bene. E soffiano con tutto il pelo arruffato.

Written by andrea chatrian

26 maggio 2010 at 17:16

La Triade

leave a comment »

Tra gli elementi più significativi di questa campagna elettorale aostana c’è senza dubbio il Grande Ritorno del Garofano. Dunque, ricapitoliamo. L’ex socialista Bruno Giordano è candidato sindaco con un programma a base di Grandi Opere, sogni di cemento e fiumi di denaro (e vincerà, salvo cataclismi in cabina elettorale); Bruno Milanesio, padre padrone dei socialisti valdostani, il Bettino de-inque, ha in mano il cantiere più imponente della storia cittadina (quello del Campus universitario, per Metrò e teleriscaldamento c’è ancora tempo). Fin qui, niente di nuovo. Tutta roba detta e ridetta. La notizia fresca è che Giuseppe Schimizzi, ex consigliere comunale Psi e ombra di Milanesio, è il nuovo presidente dell’Aps, il braccio operativo del Comune che incassa i soldi dei posteggi in zona blu, gestisce le strutture legate alla mobilità e un buon numero di farmacie. Oltre a 900 alloggi di edilizia popolare.

Gioco, partita, incontro.

Aggiornamento: Pino Schimizzi è morto. Riposi in pace.