invece no

le parole sono importanti

Archive for the ‘Uncategorized’ Category

Lift-off!

leave a comment »

L’ultima volta, a fine 2010, non sono stato fortunato. Adesso ci riprovo, anche se è come fare 6 al Superenalotto. Ma uno spettacolo così, non vale la pena?

Written by andrea chatrian

3 marzo 2011 at 00:17

Pubblicato su Uncategorized

Tagged with , ,

Il burka all’incontrario

leave a comment »

Valido anche per la serie “Il prestigio dell’Italia nel mondo”. (hat tip Giornalettismo)

Written by andrea chatrian

18 febbraio 2011 at 00:10

Storia d’Italia

leave a comment »

(Ricevuta via email)

Written by andrea chatrian

7 febbraio 2011 at 12:55

Effetti collaterali

leave a comment »

(ANSA-AFP) – ROMA, 2 FEB – Si cura il Parkinson e diventa dipendente dal sesso gay e dal gioco d’azzardo: un uomo di Nantes, in Francia, 51 anni e padre di due figli, ha fatto causa
alla casa farmaceutica britannica GlaxoSmithKline perchè ritiene che le sue medicine l’abbiano trasformato in un maniaco.

I suoi avvocati hanno spiegato che il carattere del loro assistito è completamente cambiato dopo l’inizio della cura contro il Parkinson: dal 2003, per curare tremori e difficoltà del linguaggio sintomi della malattia, Didier Jambart, sposato e con due figli, è diventato dipendente dal gioco d’azzardo su internet, perdendo tutti i risparmi di famiglia, e avrebbe tentato il suicidio tre volte.

Inoltre, secondo il dossier presentato dai suoi legali alla procura, l’uomo ha cominciato ad avere inclinazioni omosessuali e si è messo in situazioni di “sesso estremo” che l’hanno portato anche ad essere violentato.

Tutto è finito quando, nel 2005, ha smesso di prendere i medicinali anti-Parkinson della Glaxo. Ma nel frattempo aveva già perso il suo lavoro al ministero della Difesa ed era caduto in depressione. L’uomo ora vuole 450.000 euro di danni, ritenendo che la Glaxo abbia messo in commercio una partita di medicinali difettosì. Anche al neurologo ha chiesto i danni, per non averlo informato sulle conseguenze ed effetti collaterali delle medicine. Il medicinale, il Requip, è noto per avere forti effetti collaterali, ma l’indicazione è comparsa sul foglio illustrativo solo nel 2006, hanno detto gli avvocati di Jambart.

In Usa, GlaxoSmithKline pagherà 750 milioni di dollari nell’accordo stragiudiziale per chiudere la causa aperta con la giustizia americana sui farmaci adulterati messi in commercio. (ANSA).

Written by andrea chatrian

2 febbraio 2011 at 19:50

Pubblicato su Uncategorized

Tagged with , , ,

“La non dialogicità sessuale e la non orgasmicità femminile quali effetti delle politiche del potere economico per inibire il confronto”

leave a comment »

Io non ho avuto il coraggio, Malvino sì. E con sprezzo del pericolo si è letto lo straordinario “Il labirinto femminile” di Alfonso Luigi Marra, l’uomo che con la sua penna stravolgerà la letteratura mondiale, “il più grande pensatore di tutti i tempi” (cit). Imperdibile. La recensione, dico.

Corollario: date un’occhiata anche all’intervista a Marra uscita qualche tempo fa sul Fatto Quotidiano. Così, per inquadrare meglio il personaggio.

E poi c’è anche da leggere Scanzi sullo spot più brutto dell’anno (ma secondo me ce la giochiamo anche per il decennio eh).

Tutto questo casino per una dannatissima scopata.

Written by andrea chatrian

23 gennaio 2011 at 00:12

E’ Kriptonite, Superman!

leave a comment »

Dopo Aurelio Marguerettaz e un paio di sindaci, anche Ego Perron finisce all’ospedale per aver mangiato pesce crudo.

Written by andrea chatrian

20 gennaio 2011 at 19:33

[…]

leave a comment »

Written by andrea chatrian

13 gennaio 2011 at 15:34

Pubblicato su Uncategorized

Tagged with , ,

“Io sono la realtà, voi siete la fiction”

with 2 comments

Written by andrea chatrian

16 novembre 2010 at 16:22

Chissà come erano gli altri

leave a comment »

Con questo logo il grafico Arnaldo Tranti, di St-Christophe, ha vinto il concorso lanciato per rappresentare le Dolomiti Patrimonio dell’Unesco. Ora, io di grafica capisco una cippa, quindi mi limito ad alzare un sopracciglio – non mi convince, ma così, di pancia – e a fargli i complimenti (qui un po’ di documenti scaricabili). A qualche pezzo grosso, però, non è piaciuto per un cazzo. E mica due quaquaraquà, ma Reinhold Messner e Oliviero Toscani. Il fotografo ha commentato con un sobrio: “E’ una vera schifezza“.

Ma Tranti se la ride. Ecco quello che ha detto a Cristian Pellissier, che lo ha sentito per La Stampa:

Se se ne parla tanto vuol dire che l’effetto è ottenuto. Il logo si presta a una doppia lettura, ma sono le Dolomiti stesse a presentarsi così, da sempre vengono paragonata a opere architettoniche. Lo stesso Messner ha ricordato come in un film del 1933 di Luis Trenker, grande regista di montagna, ci sia una dissolvenza con l’immagine che passa dalle Dolomiti ai grattacieli di Manhattan. (…) Per me è un gigantesco onore avere avuto queste critiche da Toscani, personalmente lo ritengo un troglodita: appartiene al secolo scorso. Noi del settore non lo consideriamo proprio, ha fatto opere interessanti negli Anni 70, poi ha lavorato molto con Benetton, ma per il resto è solo un ottimo provocatore. Quando è venuto al Forte di Bard sono andato a sentirlo, e non ha fatto altro che dire una serie di gigantesche banalità.

Written by andrea chatrian

14 novembre 2010 at 17:55

La frase del giorno

leave a comment »

E’ di Guido Rossi:

Lo scudetto 2006 non l’ho assegnato io, devono smetterla di dire queste cose.

Written by andrea chatrian

13 maggio 2010 at 18:12