invece no

le parole sono importanti

“Mi ero dimenticato, ho già un impegno”

with one comment


C’erano generali come se piovesse (e in effetti pioveva, ma non generali), campioni olimpici, soldati da tutto il mondo e perfino teste coronate. Vabbè, una sola, povero Alberto di Monaco. Delegazioni da 42 Stati ad accompagnare i loro atleti (anche un brasiliano, vestito da marinaio!) venuti ad Aosta per i primi Campionati mondiali militari invernali. Mica cazzi. Lui però ha dato buca, perché ha una guerra più importante da combattere. Quella contro l’odio e l’invidia.

Annunci

Written by andrea chatrian

21 marzo 2010 a 02:52

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. […] il ministro della Difesa ma lui quel giorno aveva cose più importanti da fare, una guerra vera da combattere. (Ah, il bidone di ‘gnazio e dei suoi pretoriani ha fatto imbufalire l’ex presidente […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: